×

Startup e transizione digitale per un’Europa più sostenibile e resiliente


Sviluppo di un contesto favorevole per startup e scaleup, connettività internazionale e digitalizzazione.

Sono queste le parole d’ordine delle dichiarazioni siglate dai paesi europei in occasione del Digital Day 2021. Gli impegni assunti sono in linea con la strategia per lo sviluppo digitale per cui l’UE destinerà nei prossimi anni il 20% delle risorse del Next Generation EU.

Particolarmente importante il tema affrontato dalla dichiarazione EU Startup Nations Standard, siglata da 25 paesi.

Obiettivo garantire che tutte le startup e le scaleup europee beneficino di normative finalizzate alla crescita degli ecosistemi nazionali sulla base di best practice individuate a livello internazionale per accelerare la transizione dell'UE verso un'economia più sostenibile, digitale e resiliente. Tra queste best practice ad esempio il trattamento delle domande di visto presentate da persone di talento provenienti da paesi terzi, il trattamento fiscale delle stock option e metodi per aumentare la quantità e la diversità del capitale privato.

Seconda questione, quella individuata dalla dichiarazione, firmata da 26 paesi, A Green and Digital Transformation of the EU per accelerare l'uso delle tecnologie digitali verdi a vantaggio dell'ambiente. 5G e 6G, fibra ottica, calcolo ad alte prestazioni e IOT le soluzioni chiave individuate per per conseguire la neutralità climatica e guidare le transizioni verde e digitale in settori come energia, agroalimentare, edilizia, trasporti e industria manifatturiera. Altre frontiere rilevanti il cloud verde, l'intelligenza artificiale e la blockchain.

Infine i 27 stati membri dell’UE firmando la dichiarazione European Data Gateways as a key element of the EU's Digital Decade, si sono impegnati a rafforzare la connettività tra l'Europa e i suoi partner in Africa e Asia, nei paesi del vicinato europeo e in America latina con particolare attenzione ai temi della protezione e della sicurezza dei dati, ai collegamenti via cavo terrestre o sottomarino, ai satelliti e ai collegamenti di rete per scambi di dati più intensi e sicuri.

 

Photo by Glenn Carstens-Peters on Unsplash